Studio di Nutrizione e Consulenza Alimentare a Salerno

Allergia alle Fragole

Le Fragole possono causare Allergia e Cross- reattività

Perchè possono essere così pericolose?

Con l’arrivo della Primavera, arrivano le Fragole a colorare le nostre tavole. Questi frutti rossi appartenenti alla famiglia delle Rosacee, come le mele, le pesche…, sono ottimi alleati della salute ma in rari casi possono scatenare allergie. E’ bene quindi fare chiarezza.

Che cos’è l’allergia alle fragole?

allergia alle fragole bolle

Le fragole possono scatenare allergia soprattutto nei bambini, il tasso di sviluppare reazioni allergiche alle fragole è più alto ( circa 4% ) nei bambini al di sotto dei due anni di vita.

Le reazioni possono essere scatenate da una proteina contenuta in questi frutti che non viene riconosciuta dal nostro organismo ma nella maggior parte dei casi, l’allergia alle fragole non coinvolge il sistema immunitario, è quindi una pseudoallergia, ed è dovuta all’istamina, sostanza di cui le fragole sono ricchissime.

Le reazioni all’istamina causano problemi a livello cutaneo, respiratorio e gastrointestinale.

I sintomi dell’allergia alle Fragole:

I sintomi principali dell’allergia alle Fragole sono :

  • prurito alla gola e alla bocca
  • nausea, vomito, diarrea
  • congestione nasale
  • tosse
  • respiro affannoso
  • orticaria da contatto
  • rush cutanei con puntini rossi sulla pelle

Cosa fare in caso di Allergia?

allergia alle fragole

La prima cosa da fare in caso di sospetta allergia è quella di sospendere immediatamente di mangiare le fragole.

E’ perciò molto importante che la prima volta che si somministra questo cibo a un bambino l’osservazione, per vedere se possa avere sintomi da reazione avversa. Non dare al bambino grandi quantità di fragole, e far passare due tre giorni prima di farle mangiare di nuovo.

L’allergia potrebbe con il tempo scomparire ma in alcuni rari casi persiste anche da adulti ed è quindi bene non mangiare mai questi frutti e tutto ciò che potrebbe contenere fragole come yogurt, gelato, biscotti o torte alle fragole, marmellate o succhi, ma anche chips o caramelle e aromi artificiali alle fragole.

Un’altro aspetto importante e da non sottovalutare è quello che l’allergia alle fragole potrebbe avere una storia familiare, se una persona manifesta allergia alle fragole è molto probabile che anche i suoi figli possano svilupparla. Si deve perciò prestare maggior attenzione durante una gravidanza quindi prima di scegliere di mangiare questi frutti in gravidanza è bene chiedere consiglio al proprio medico o nutrizionista che ci indicherà la strategia migliore di assunzione.

Cross- reattività, cos’è e come evitarla :

Una persona con allergia alle Fragole potrebbe scoprire di avere problemi con altri potenziali allergeni alimentari; questo meccanismo si chiama appunto cross- reattività.

Come abbiamo già detto le Fragole appartengono alla famiglia delle Rosacee e quindi un’allergia a questi frutti potrebbe scaturire una reazione allergica anche agli altri componenti di questa famiglia come per esempio alle:

  • mele
  • ciliegie
  • lamponi
  • pesche
  • more

Ma un’allergia alle rosacee può essere cross-reattiva anche con altri allergeni, come :

  • polline di betulla
  • lattice
  • albicocca
  • banana
  • sedano
  • carota
  • melone
  • nocciole

Ecco perchè a volte è più pericolosa una reazione cross- reattiva rispetto all’allergia a un singolo allergene.

La cross-reazione tra le fragole ( o le altre Rosacee ) e i Pollini ( soprattutto quelli di betulla ) può indurre la Sindrome Orale Allergica, ossia un insieme di disturbi che possono scaturire in un individuo che viene esposto al polline dopo che ha ingerito un’allergene vegetale, principalmente quelli contenuti nella frutta.

Sindrome Orale Allergica :

allergia alle fragole sintomi

La Sindrome Orale Allergica (SOA) è un insieme di sintomi che possono manifestarsi in persone allergiche ai pollini dopo l’ingestione di specifici alimenti. La SOA è un’allergia alimentare strettamente legata alle pollinosi; la Sindrome Orale Allergica è quindi un esempio di Cross – reattività.

Come si manifesta la Sindrome Orale Allergica:

La SOA è caratterizzata da sintomi che riguardano principalmente la bocca e la gola come ad esempio:

  • prurito alla bocca
  • arrossamento alla bocca
  • gonfiore del palato
  • gonfiore della gola
  • gonfiore delle labbra

Questi sintomi si manifestano entro pochi minuti dall’ingestione dell’alimento incriminato e spariscono in breve tempo, nell’arco di un ora. Data la correlazione con le pollinosi, una reazione SOA è più probabile che si manifesti nella stagione dei pollini.

Gli allergeni che provocano la Sindrome Orale Allergica sono delle proteine molto simili a proteine contenute nei pollini, ecco perchè alcuni soggetti possono essere allergici a entrambi.

Una regressione dei sintomi possiamo ottenerla mangiando gli alimenti che provocano la sindrome cotti, oppure aspettare che vada avanti la digestione degli stessi, ecco perchè i sintomi spariscono in breve tempo senza lasciar segno.

Una volta capito qual’è l’alimento incriminato è possibile eliminarlo dalla dieta, o di diminuirne la sua assunzione, ma di questo è sempre bene parlarne con il proprio medico o nutrizionista che vi consiglierà la strategia alimentare migliore. Non è necessario eliminare completamente l’alimento dalla propria dieta dato che i sintomi non sono estremamente gravi.

Quali Allergeni provocano la SOA?

Allergia alla Betulla è CROSS-REATTIVA con : mele, mandorle,carote, sedano, ciliegie, nocciole,kiwi, pesche, pere, prugne.

Allergia alle Graminacee è CROSS- REATTIVA con : sedano, melone, arancie, pesche, pomodoro.

Allergia all’ Ambrosia è CROSS- REATTIVA con : banane, cocomero, melone, zucchine, semi di girasole.

Come diagnosticare la Sindrome Orale Allergica?

La SOA è una reazione allergica IgE mediata quindi è possibile diagnosticarla con i comuni test allergologici alimentari, come la ricerca delle IgE da siero che si attivano a contatto con gli allergeni. Il test più affidabile è il Rast Test.

In caso di primi sintomi strani come gonfiore e prurito alla bocca e alla gola consultare il vostro medico per la prescrizione delle prove allergiche.

Ricette utili dal nostro Blog

Sul nostro blog FornelliBio.it potete trovare alcune ricette preparate con le fragole come Cheesecake allo Yogurt e Fragole . Provatele e fateci sapere se vi sono piaciute.